umbria con i bambini

Umbria con i bambini, cosa fare e dove andare

Girare l’Umbria con i bambini. E’ stata un bella vacanza quella che ho passato con la mia famiglia nella regione umbra a metà ottobre. Fortuna ha voluto che per i 5 giorni che abbiamo trascorso in giro il tempo è stato sempre clemente. E così abbiamo potuto gustarci al meglio questo nostro giro.

Come punto di partenza per il nostro soggiorno abbiamo optato per Passignano sul Trasimeno, una bellissima località in riva al lago di Trasimeno a pochi chilometri (25 minuti circa) da Perugia.

Un bel hotel, con mezza pensione, che ci ha permesso di passare tutte le giornate in giro a visitare i bellissimi luoghi che avevamo d’intorno. Eravamo all’Hotel Villa Paradiso: una bella struttura, con personale molto simpatico e una ottima cucina interna, che sicuramente, viste le due piscine di cui è dotato, sarebbe il caso di visitare anche quando fa più caldo.

Umbria con i bambini . Passignano sul Trasimeno

umbria con i bambini

Passignano sinceramente l’avevamo scelto un po’ a caso e sulla base delle nostre esigenze per quanto riguarda l’hotel. La cittadina è stata una piacevole scoperta, con un bellissimo e attrezzato lungolago. Adatto e ottimo anche per i bambini visto che ci sono due chioschi (con prezzi, abituati alla Versilia, molto molto abbordabili) e un attrezzatissimo parco giochi (in realtà sono due, collegati da una stradina pedonale). Il paese è arroccato sulla collina, con tanti bei negozi e sfiziosi ristoranti tra i vicoli (tra cui La Barchetta, dove abbiamo mangiato ottimamente).

Umbria con i bambini. Lago Trasimeno

umbria con i bambini

Sul lago vale la pena andare a visitare anche altri luoghi. Primo tra tutti Castiglione del Lago, borgo del Cinquecento che mantiene ancora una stupenda fortezza molto ben conservata e visitabile. Un giro che consiglio anche a chi è in giro con i bambini. Il paese, tutto in salita, è di certo faticoso. Ma vale la pena portare i più piccoli nei cunicoli e sulle mura della Rocca del Leone.

umbria con i bambini

Graziose anche Torricella e San Feliciano, con le loro passeggiate e i piccoli pontili lungo il lago Trasimeno. Entrambe si visitano in pochi minuti. Vale sicuramente la pena fare una visita all’isola Maggiore. L’isola ha 16 abitanti stanziali, è raggiungibile con 20 minuti di traghetto da Passignano ed ha la caratteristica di essere abitata da molti faggiani, che girano liberi per le strade e si avvicinano per prendere qualche cosa da mangiare dai turisti. Percorrerla col passeggino però non è per niente agevole.

Umbria con i bambini: la Citta della Domenica

umbria con i bambini

Poco distante, e nostra meta per le vacanze, c’è Perugia. La prima tappa, un must per chi ha bimbi al seguito, è la Città della Domenica. Un bellissimo ed esteso parco nel quale è bandita la tecnologia: c’è il grande missile sul quale salire, il ponte traballante, il fortino degli indiani, il villaggio di Pinocchio, il cavallo di Troia, il labirinto, le case dei Sette Nani. Il tutto in un grande parco verde nel quale sono liberi di scorazzare daini e cerbiatti. Una gioia per i bambini. Unica avvertenza: col passeggino è davvero dura. Da fare, a fine scarpinata, il giro sul trenino.

 Umbria con i bambini: Perugia

Anche la stessa città di Perugia merita sicuramente una approfondita visita. Il consiglio è quello di lasciare l’auto fuori città, ad esempio a Porta Nuova. E da lì prendere il mini-metro.

umbria con i bambini

Oltre ad essere molto comodo, evita ad esempio di dover cercare parcheggio in centro, è un divertimento assoluto per i bambini. Si tratta infatti di piccoli vagoni, senza conducente, trainati da cavi d’acciaio su rotaie sospese. I bambini l’hanno adorato. Alla fine della corsa del minimetro (il biglietto è di 1 euro e 50 andata e altrettanti per il ritorno, ma i bambini non pagano) un ascensore salirà fino al centro storico di Perugia e si evitano inutili e faticose sfacchinate. Anche col passeggino è comodissimo. Il caso ha voluto che nei giorni in cui abbiamo visitato Perugia era attiva EuroChoccolate, per cui l’attrazione per i più piccoli (e non solo per loro) già c’era. Ma consiglio anche di fare una visita all’Officina Scienza Tecnologia (Post): una vera e propria chicca per i più piccoli.

umbria con i bambini

Dentro infatti c’è la possibilità per i bambini di provare tanti piccoli esperimenti scientifici, dal ponte di Leonardo alle bolle di sapone, dall’effetto di un getto d’aria su una sfera alla diffusione delle onde sonore. Più difficile a spiegarsi che a farsi. In un attimo i bambini si trovano immersi in una stanza (una era in allestimento) con tanti piccoli marchingegni da toccare e provare. Il difficile è portarli via da lì.

 Umbria con i bambini: Umbertide

umbria con i bambini

Insomma è stata una bella vacanza quella che ci siamo inventati con la mia famiglia. In quei giorni siamo riusciti a visitare anche Umbertide, da segnalare per il bellissimo lungofiume pedonale che costeggia un tratto del Tevere, comodo anche da fare col passeggino.